La poetica del presepe

La passione per il teatro che accomuna chi ha pensato e allestito quest'opera è sicuramente la chiave di lettura del Presepe della Marineria. Sin dalle prime narrazioni medievali, emerge chiaramente l'immagine di una rappresentazione teatrale del Presepe, con le luci che illuminano la notte di Greccio-Betlemme quasi trasformata in un palcoscenico, dove i personaggi del racconto evangelico si intrecciano con persone che rappresentano se stesse, la loro vita, i loro mestieri, senza soluzione di continuità tra il gioco del teatro e la vita stessa.

Da qui la scelta poetica del Presepe di Cesenatico, che rappresenta la vita di un borgo marinaro adriatico: un palcoscenico che diventa un microcosmo, al di là di un'epoca storica definita, puntando ad una sorta di "realismo fantastico" che tenta l'impresa di contenerle tutte.

prosegui la lettura - I materiali >
Gli artisti del Presepe della Marineria di Cesenatico